Notifications Bell

Lezione 2: Investire in azioni

Lezione 2: Investire in azioni

Se sei pronto a iniziare a investire in azioni ma non sei sicuro dei primi passi da fare, sei nel posto giusto. Ecco come investire in azioni: le basi per iniziare.

Potrebbe sorprenderti sapere che un investimento di 10.000 dollari nell'indice S&P 500 50 anni fa varrebbe più di 1 milione di dollari al giorno d'oggi. L'investimento azionario, se fatto bene, è tra i modi più efficaci per costruire ricchezza a lungo termine. Sfortunatamente, non ci sono garanzie. Un'azione può sembrare ottima in base ai fattori discussi di seguito, eppure continuare a scendere di prezzo.

Ci sono un bel po' di cose che dovresti sapere prima di tuffarti. Se vuoi investire subito in azioni, ecco una guida rapida:

  1. Decidi come investire in azioni - il trading ti permette di speculare sul movimento dei prezzi; il trading ti permette di assumere la proprietà diretta delle azioni.
  2. Seleziona i tuoi preferiti - se non sei interessato alla proprietà, puoi scegliere tra oltre 2.000 CFD su azioni e fondi con CAPEX.com
  3. Prendi la tua posizione - crea un conto con noi per iniziare il trading con leva.

Per maggiori informazioni su come investire in azioni, puoi scoprire tutto quello che devi sapere in questa guida.

Perché investire in borsa?

Investire in azioni significa comprare azioni di proprietà di una società pubblica o speculare sull'aumento o la diminuzione del prezzo dell'attività sottostante tramite il trading di CFD.

Per le aziende, l'emissione di azioni è un modo per raccogliere denaro per crescere e investire nella loro attività. Per gli investitori, le azioni sono un modo per far crescere il loro denaro e superare l'inflazione nel tempo o per capitalizzare sui guadagni a breve termine del prezzo delle azioni.

I prezzi delle azioni salgono e scendono di valore a seconda di quanto bene si ritiene stia operando un'azienda. I guadagni migliori del previsto faranno probabilmente salire i prezzi delle azioni, mentre i guadagni più deboli potrebbero far scendere i prezzi delle azioni - ma c'è una vasta gamma di ragioni per cui il prezzo delle azioni di una società può cambiare.

Si può scegliere di investire in azioni acquistando direttamente le azioni, oppure si può speculare sul prezzo delle azioni che sale e scende con i derivati. Entrambi hanno i loro pro e contro, che spieghiamo più avanti in questa guida.

Uno dei modi migliori per i principianti di iniziare a investire in azioni è quello di aprire un conto con un broker online. Con molti broker online, puoi iniziare a investire al prezzo di una singola azione.

L'attrattiva

Guadagni di investimento - Uno dei principali vantaggi di investire in azioni è la possibilità di far crescere il proprio denaro. Nel corso del tempo, il mercato azionario tende ad aumentare di valore, anche se i prezzi delle singole azioni salgono e scendono ogni giorno. Gli investimenti in aziende stabili che possono crescere tendono a creare profitti per gli investitori. Allo stesso modo, investire in molte azioni diverse aiuterà a costruire la tua ricchezza facendo leva sulla crescita in diversi settori dell'economia, ottenendo un profitto anche se alcune delle tue azioni individuali perdono valore.

Reddito da dividendo - Alcune azioni forniscono un reddito sotto forma di dividendo. Anche se non tutti i titoli offrono dividendi, quelli che lo fanno forniscono pagamenti annuali agli investitori. Questi pagamenti arrivano anche se le azioni hanno perso valore e rappresentano un reddito in aggiunta ai profitti che derivano dalla vendita delle azioni. Il reddito da dividendi può aiutare a finanziare un pensionamento o a pagare ancora più investimenti mentre si fa crescere il proprio portafoglio di investimenti nel tempo.

Proprietà - Comprare azioni significa assumere una quota di proprietà nella società in cui si acquistano azioni. Questo significa che investire nel mercato azionario porta anche dei benefici che fanno parte dell'essere uno dei proprietari di un'azienda. Gli azionisti votano sui membri del consiglio di amministrazione e su certe decisioni aziendali. Ricevono anche rapporti annuali per saperne di più sulla società. Possedere azioni dell'azienda per cui si lavora può essere un modo per esprimere fedeltà e legare le proprie finanze personali al successo dell'azienda.

Speculazioni a breve termine - Gli investitori attivi e propensi al rischio (trader) potrebbero cercare di capitalizzare sui guadagni a breve termine del prezzo delle azioni. Piuttosto che acquistare azioni, speculano sul valore dell'azione. Possono speculare sul prezzo in aumento andando lunghi, così come sul prezzo in diminuzione andando corti. Questo è reso possibile dal trading con i derivati.

I rischi

I rendimenti non sono garantiti - Anche se le azioni hanno storicamente ottenuto buoni risultati nel lungo termine, non c'è alcuna garanzia di fare soldi con un'azione in un dato momento. Anche se alcuni elementi possono aiutarti a valutare un'azione, nessuno può prevedere esattamente come un'azione si comporterà in futuro. Non ci sono garanzie che i prezzi salgano o che l'azienda paghi i dividendi. O che un'azienda rimanga in attività.

Si possono perdere soldi - I prezzi delle azioni possono cambiare spesso e per molte ragioni. Devi essere a tuo agio con il rischio di perdere tutti i tuoi soldi quando compri e vendi azioni, specialmente se non hai intenzione di investire a lungo termine. Se usi la leva finanziaria per investire in azioni, come l'acquisto a margine o la vendita allo scoperto, potresti perdere più di quanto hai investito.

Leva - Disponibile quando usi prodotti derivati, la leva ti dà la piena esposizione al mercato per un deposito iniziale - noto come margine - per aprire la tua posizione. Ma tieni a mente che la leva può aumentare sia i tuoi profitti che le tue perdite, perché si baseranno sull'esposizione completa dell'operazione, non solo sul requisito di margine necessario per aprirla. Questo significa che le perdite, così come i profitti, potrebbero superare di gran lunga il tuo margine.

Come iniziare a investire in borsa?

Allora, vuoi iniziare a investire in azioni? Ecco una lista di controllo in cinque passi per aiutarti a cominciare:

  1. Scegli come vuoi investire in azioni
  2. Conosci la differenza tra azioni e fondi azionari
  3. Comprendi i rischi e le spese
  4. Determina cosa muove il prezzo delle azioni
  5. Ricerca e seleziona le tue azioni

1 – Scegli come vuoi investire in azioni

Ci sono diversi modi per iniziare un investimento in azioni. Scegli l'opzione qui sotto che meglio rappresenta il modo in cui vuoi investire in azioni, e quanto ti piacerebbe essere pratico nella scelta delle azioni in cui investire.

Le cose principali da considerare quando si definisce la propria strategia di investimento sono il proprio orizzonte temporale, i propri obiettivi finanziari, la tolleranza al rischio, la fascia fiscale e i propri limiti di tempo. Sulla base di queste informazioni, ci sono due approcci principali all'investimento.

Investimento in azioni passivo

L'investimento passivo è un modo di gestire i tuoi investimenti azionari per ottenere la massima efficienza nel tempo. In altre parole, un metodo di investimento azionario che adotta un approccio buy-and-hold.

L'idea principale dietro il buy-and-hold è quella di mantenere l'investimento durante i cicli di mercato, dato che anche solo perdere alcuni dei giorni migliori può avere un grande impatto sui rendimenti a lungo termine.

Tuttavia, nonostante le prove a sostegno dell'investimento buy-and-hold, molti investitori trovano difficile sedersi e lasciare i loro investimenti a se stessi.

Questo è spesso dovuto al fatto che l'ansia e il disagio associati a un livello più alto di rischio di investimento possono indurre la tentazione di fare un eccesso di trading. Durante i periodi di volatilità del mercato, un ragionevole investimento buy-and-hold può rapidamente trasformarsi in una strategia di trading azionario attivo. Questo può significare che non solo si finisce per comprare e vendere al momento sbagliato, ma si aumentano anche i costi di investimento attraverso le commissioni di trading.

L'idea alla base del buy-and-hold è che alla fine si viene ricompensati per aver preso un rischio in più, ma solo se si mantiene la rotta e si rimane con i piedi per terra.

Ma non ci sono garanzie. Si può comprare e mantenere, ma alla fine si può comunque perdere denaro.

Gli investitori possono anche non ottenere buoni rendimenti perché i loro portafogli sono troppo concentrati nelle azioni di una o due società. Mentre questo livello più alto di rischio potrebbe potenzialmente far guadagnare un rendimento più alto, c'è un pericolo molto reale che una specifica società non si comporti come previsto, o addirittura che fallisca. Un portafoglio ben diversificato aiuta gli investitori a ridurre i rischi associati alla società o ad eventi specifici del settore.

Puoi fare questo per approfittare dei movimenti di prezzo a lungo termine verso l'alto, o per ricevere dividendi e rendimenti composti.

Investimento in azioni attivo

Un approccio attivo all'investimento azionario che richiede l'acquisto e la vendita, in base alle condizioni del mercato. L'investimento attivo in azioni adotta l'approccio opposto, sperando di massimizzare i guadagni comprando e vendendo più frequentemente e in momenti specifici.

Se stai cercando di prendere una posizione a breve termine, potresti considerare il trading azionario, una forma più speculativa di investimento. Poiché userai derivati come i CFD (contratti per differenza), sarai in grado di 'andare corto' oltre che andare lungo. Andare short è il contrario di andare long, e ti permette di guadagnare se prevedi correttamente un deprezzamento del prezzo di un'azione.

Tuttavia, tieni presente che la vendita allo scoperto è un metodo di trading ad alto rischio perché i prezzi delle azioni possono crescere - teoricamente, senza limiti. È essenziale adottare misure per la gestione del rischio.

È anche importante notare che i CFD sono strumenti a leva che differiscono dall'investimento azionario tradizionale.

Nell'investimento passivo, quando acquisti e possiedi l'asset, paghi l'intero importo per l'asset in anticipo. Al contrario, la leva significa che puoi aprire una posizione con un piccolo deposito (chiamato 'margine') invece di pagare l'intero valore della tua posizione. Tuttavia, la perdita e il profitto sono ancora calcolati in base all'intera dimensione della posizione e possono superare il tuo deposito di margine iniziale.

Potresti farlo per speculare sui movimenti di prezzo a breve e medio termine verso l'alto e verso il basso delle singole azioni.

Una volta creato un conto di trading dal vivo con CAPEX.com, avrai più di 2000 CFD su azioni tra cui scegliere, compresi i CFD frazionari a commissione 0 e senza leva finanziaria su azioni. Inoltre, puoi anche usare i CFD per prendere posizioni direttamente sui principali indici del mercato azionario e sugli ETF (Exchange-Traded-Funds).

2 – Conosci la differenza tra azioni e fondi azionari

Ora è il momento di iniziare a fare ricerche per sapere in cosa investire. Ci sono diversi modi di investire in azioni e c'è molto da sapere, quindi fare una buona ricerca vale la pena.

Le azioni sono una buona opzione da considerare se si vuole investire in aziende specifiche. Tieni solo a mente che dovresti analizzare l'azienda stessa e come si sta comportando nel tempo:

Azioni

Un'azione è un titolo che dà agli azionisti l'opportunità di acquistare una quota frazionaria di proprietà di una particolare azienda. Ci sono molti tipi diversi di azioni tra cui scegliere, quindi assicurati di capire le tue opzioni, cosa offrono e cosa corrisponde al tuo budget e ai tuoi obiettivi di investimento:

Azioni value - Questo è il modo in cui puoi investire come Warren Buffett. Lui usa questa strategia da quando ha iniziato a investire negli anni '50.

Le azioni value sono scambiate a prezzi bassi per diversi motivi. A volte un'azienda si sta riprendendo da un periodo difficile. Altre possono aver affrontato problemi legali o normativi in passato. Ma una volta che queste aziende si riprendono, si rivelano storicamente come i migliori investimenti a Wall Street.

Investitori come Buffett hanno fatto una fortuna investendo nei titoli di queste aziende. Tendono a sovraperformare il mercato generale nel lungo termine.

Titoli ad alto dividendo - Si tratta di titoli che pagano rendimenti da dividendo superiori al rendimento medio dei titoli S&P, che attualmente si aggira intorno all'1,9%.

Storicamente, metà del rendimento delle azioni proviene dai dividendi. Per questo motivo, i titoli con alti dividendi tendono ad essere i migliori performer nel lungo termine.

L'alto rendimento dei dividendi è indicativo di un'azienda con solidi fondamentali. Molti investitori cercano la combinazione di crescita e reddito che le azioni ad alto dividendo forniscono.

I titoli ad alto dividendo tipicamente forniscono almeno una certa protezione dal ribasso durante i declini del mercato. Questo è il momento in cui gli investitori iniziano a rendersi conto delle virtù delle azioni che producono anche reddito.

Anche se non sono sempre al top nel breve periodo, tendono ad essere tra i migliori titoli da possedere a lungo termine. E se sei giovane, questo dovrebbe essere il tuo obiettivo.

Azioni di crescita - Queste sono azioni di società che stanno crescendo più velocemente delle società nel mercato azionario generale, e anche più velocemente dei loro concorrenti.

La maggior parte non paga dividendi, preferendo reinvestire gli utili per generare più crescita. Il rendimento delle azioni di crescita è nel loro aumento del prezzo delle azioni nel lungo termine.

Questi sono anche titoli altamente rischiosi da possedere e sono meglio posseduti attraverso fondi. Sebbene abbiano un forte potenziale di crescita dei prezzi, possono anche essere molto volatili. Anche se di solito guidano il mercato durante i periodi di mercato toro, spesso subiscono i colpi più grandi nei cali di mercato.

Tuttavia, i titoli di crescita sono tra i migliori da mantenere per un rendimento a lungo termine.

Oltre a comprare azioni individuali, si possono considerare ETF, fondi comuni di investimento o fondi indicizzati.

Fondi negoziati in borsa (ETF)

A differenza delle azioni, che rappresentano solo una società, gli ETF rappresentano un paniere di azioni. Poiché gli ETF includono più attività, possono fornire una migliore diversificazione rispetto a un singolo titolo. Questa diversificazione può aiutare a ridurre l'esposizione al rischio del tuo portafoglio. I fondi negoziati in borsa ti permettono di investire in molte azioni in una volta sola, e gli ETF hanno spesso commissioni più basse rispetto ad altri tipi di fondi. Gli ETF sono anche scambiati più facilmente.

>> Cos'è un ETF e come funziona

Fondi comuni di investimento

Questo veicolo d'investimento permette agli investitori di mettere insieme i loro soldi per investire in varie attività e sono come alcuni ETF in questo modo. Tuttavia, i fondi comuni sono sempre gestiti attivamente da un gestore di fondi, a differenza degli ETF che sono gestiti passivamente. La maggior parte dei fondi comuni rientrano in una delle quattro categorie principali: fondi obbligazionari, fondi del mercato monetario, fondi azionari e fondi target-date.

>> Cosa sono i fondi comuni e come funzionano

Fondi indicizzati

Questo tipo di veicolo di investimento è un fondo comune progettato per seguire un particolare indice come l'S&P 500. I fondi indice investono in azioni o obbligazioni di varie società che sono elencate in un particolare indice.

>> Cos'è un indice di borsa e come funziona?

É bene familiarizzare con i diversi tipi di veicoli di investimento e capire i rischi e le ricompense di ogni tipo di titolo. Per esempio, le azioni possono essere redditizie ma anche molto rischiose. Come abbiamo detto prima, i fondi comuni sono gestiti attivamente, mentre gli ETF e i fondi indicizzati sono gestiti passivamente.

Questo è importante da tenere a mente perché i costi e le responsabilità variano a seconda di un approccio attivo o passivo. I fondi comuni sono gestiti professionalmente e possono avere commissioni più alte. Con gli ETF e i fondi indicizzati, puoi acquistarli tu stesso e possono avere commissioni più basse. Avere un portafoglio diversificato può aiutarti a prepararti al rischio e a non avere tutte le tue uova in un solo paniere.

Costruire un portafoglio diversificato con azioni individuali può richiedere molto tempo, specialmente per i principianti. Ecco perché gli esperti raccomandano agli investitori principianti di concentrarsi su fondi comuni, fondi indicizzati o ETF, che offrono un'ampia selezione di azioni in una sola volta.

3 – Comprendi i rischi e le spese

I rischi e le spese variano a seconda che si faccia trading di CFD su azioni o si acquistino azioni tradizionali. Il trading può essere visto come più rischioso della negoziazione di azioni tradizionali, a causa dell'uso della leva finanziaria. Ma anche l'acquisto di azioni comporta un rischio - e non c'è garanzia che i tuoi investimenti aumentino di valore, quindi potresti ricevere indietro meno di quanto hai investito inizialmente.

Prima di decidere come investire in azioni, dovresti adottare misure per gestire il rischio. Abbiamo dei corsi alla CAPEX Academy che ti guidano attraverso la gestione del rischio e del denaro per mitigare la tua esposizione al rischio nei mercati finanziari globali.

Comprare direttamente azioni ed ETF

Investire in azioni con l'acquisto diretto comporta un rischio proprio, perché si sta scommettendo su una sola società piuttosto che diversificare la propria esposizione attraverso un ETF o un altro fondo.

Potresti investire in azioni acquistando ETF che seguono un gruppo di società, per beneficiare della crescita generale di un indice o di un settore.

La leva finanziaria non è disponibile per la negoziazione di azioni e fondi, quindi dovrai pagarne l'intero valore in anticipo.

Le spese di investimento variano a seconda di come si desidera prendere una posizione, ma in generale è una piccola percentuale del valore dell'investimento.

>> Impara come comprare azioni

Trading azioni, ETF, e indici con i CFD

Il rischio quando fai trading online è più alto rispetto al commercio di azioni a causa dell'uso della leva finanziaria - che può aumentare le tue perdite così come i tuoi profitti.

Impostare degli stop alle tue posizioni può aiutare a mitigare la tua esposizione al rischio.

Il trading permette anche di speculare sui movimenti di prezzo di un indice - che è una collezione di azioni di molte compagnie diverse, dandoti l'esposizione a un intero settore o economia in una volta sola.

I CFD hanno in generale una piccola commissione quando apri e chiudi una posizione.

Stock Investing - CFD Trading
Fonte: CAPEX WebTrader

Con un conto di trading CFD di CAPEX.com potrai fare trading con zero commissioni e una leva fino a 1:30:

  • oltre 2.000 azioni internazionali, comprese le azioni frazionate senza leva.
  • una vasta gamma di ETF tra cui diversi indici, settori, valute e materie prime.
  • una gamma di indici globali come l'indice Dow Jones (Wall Street), il Nasdaq 100 (US100), e il DAX (Germania 40).

>> Imparare a fare trading di azioni

4 - Determina cosa muove il prezzo delle azioni

Prima di essere rese pubbliche attraverso un'IPO, le azioni di una società avranno un intervallo di prezzo stabilito - spesso determinato dal sottoscrittore dell'IPO (normalmente una grande banca). Questo intervallo sarà stabilito in base all'interesse previsto per la quotazione, così come i fondamentali dell'azienda - inclusi i suoi ricavi, i suoi prodotti, e la sua popolarità esistente.

Una volta che l'IPO è stata completata, le fluttuazioni del prezzo delle azioni sono causate dai cambiamenti nell'offerta e nella domanda delle azioni. Se l'offerta è superiore alla domanda, il prezzo delle azioni potrebbe scendere; se la domanda è superiore all'offerta, il prezzo delle azioni potrebbe salire.

A lungo termine, c'è una serie di ragioni per cui la domanda di un'azione può fluttuare nel tempo. Queste ragioni includono:

Rapporti sugli utili

Le società di solito rilasciano rapporti intermedi sulla loro performance finanziaria una volta ogni trimestre e un rapporto completo una volta all'anno. Questi rapporti possono influenzare il prezzo delle azioni di una società, in quanto i trader e gli investitori usano cifre come ricavi, profitti e utili per azione (EPS) come parte della loro analisi fondamentale.

Dati macroeconomici

Lo stato dell'economia in cui opera una società influenzerà la sua crescita. I dati rilasciati come il prodotto interno lordo (PIL) e le vendite al dettaglio possono avere un'influenza significativa sui prezzi delle azioni della società - dati forti possono farli salire, mentre dati deboli possono farli scendere.

Sentimento del mercato

I movimenti dei prezzi delle azioni non sono sempre basati sull'analisi fondamentale. L'opinione che il pubblico, così come i partecipanti al mercato, hanno su un particolare titolo può far fluttuare la domanda. È così che si formano alcune bolle speculative.

Tassi d'interesse

Se i tassi di interesse sono bassi, il mercato azionario potrebbe vedere una maggiore attività - nonostante i fattori precedenti menzionati qui. Questo perché più persone potrebbero rivolgersi alle azioni e ai titoli per ottenere rendimenti maggiori di quelli che potrebbero ottenere risparmiando i loro soldi in un conto bancario.

5 – Ricerca e seleziona le tue azioni

L'investimento azionario è pieno di strategie e approcci intricati, ma alcuni degli investitori di maggior successo hanno fatto poco più che attenersi alle basi. Questo significa usare fondi per la maggior parte del tuo portafoglio - Warren Buffett ha notoriamente detto che un ETF S&P500 a basso costo è il miglior investimento che la maggior parte delle persone possa fare - e scegliere i singoli titoli solo se credi nel potenziale di crescita a lungo termine della società.

Se le azioni individuali ti attraggono, ricercare e studiare le azioni vale il tuo tempo.

Quando scegli un titolo, è importante che tu svolga la tua due diligence sull'azienda, sul settore e sull'economia. Dovresti usare sia l'analisi fondamentale che quella tecnica quando valuti le finanze di una società e la potenziale performance futura del prezzo delle azioni.

Primo Screening - la qualità della valuta sottostante

Oggi, gran parte dei consigli che pretendono di coprire l'investimento nel mercato azionario si concentrano sulla scelta dei singoli titoli stranieri o locali senza considerare un aspetto critico: la qualità della valuta sottostante.

Le azioni troppo concentrate in una valuta in calo ne hanno pagato lo scotto innumerevoli volte.

Per proteggersi, è necessario che la maggior parte delle proprie azioni sia denominata nelle valute che probabilmente manterranno il loro valore reale o si apprezzeranno nel lungo periodo, portando il portafoglio con loro. Perché un buon investimento azionario denominato nella valuta sbagliata può diventare un cattivo investimento azionario e viceversa.

Passo 1 - Identifica le valute che vuoi rappresentare nel tuo portafoglio

  • Studia i grafici settimanali o mensili del mercato valutario o gli indici valutari rappresentativi per il periodo di detenzione previsto. Se stai pianificando di comprare e tenere le azioni per mesi o anni, vorrai vedere le tendenze degli anni precedenti.
  • Identifica le valute con le tendenze al rialzo più sane in quel periodo.
  • Controlla che i fondamentali economici nazionali sottostanti supportino questa tendenza con una buona crescita, o almeno con rapporti di debito costantemente bassi rispetto al prodotto interno lordo (PIL) e una cultura di disciplina fiscale, non crescenti deficit di bilancio e commerciali.

Passo 2 - Assegna una percentuale del portafoglio a ciascuna valuta

Assegna percentuali del tuo portafoglio a strumenti denominati o legati a quelle valute che hanno maggiori probabilità di apprezzarsi nel lungo periodo.

Passo 3 - Scegli le singole azioni che forniscono quella determinata percentuale di esposizione

Poi guardarsi intorno per gli asset specifici che si desiderano che sono denominati o esposti a quelle valute in modo da avere una porzione del portafoglio sia nelle valute giuste che negli asset in quelle valute.

Secondo Screening: la qualità delle aziende

Considera di cercare azioni con un P/E basso, per esempio, maggiore di zero (mostra che l'azienda è redditizia) ma meno di cinque. Inoltre, considera la ricerca di azioni dove il Forward P/E è inferiore all'attuale P/E. Questo mostra che ci si aspetta che i guadagni aumentino, e se lo fanno il titolo è un acquisto migliore al prezzo attuale.

La data di IPO dovrebbe risalire a più di un anno fa; la preferenza è data alle azioni che sono state scambiate pubblicamente per 10 anni o più.

Cerca prezzi superiori a 2 dollari per azione, niente penny stock. Inoltre, prendi in considerazione il volume medio (oltre 300.000 azioni) e il margine operativo (oltre il 10%).

Se le azioni a dividendo sono sul tuo radar, cerca un rendimento superiore al 5%, ma un rapporto di pay-out inferiore al 100%.

Lo screening delle azioni basato sui filtri di cui sopra produrrà una lista di candidati per il trading. Di solito, però, non sono tutti degni di investimento.

Terzo Screening - grafici delle azioni

Visualizza i grafici delle azioni prodotte dai filtri precedenti. I prossimi criteri per l'investimento in azioni sono:

  • Comprare solo azioni nella zona di supporto principale a lungo termine. Vogliamo comprare azioni a prezzi economici (rispetto ai valori storici), non a prezzi costosi. Le operazioni di investimento non richiedono uno stop loss, ma si dovrebbe avere in mente un prezzo al quale uscire se le condizioni non migliorano per il titolo. Un investimento non significa tenerlo per sempre se non fa quello che ti aspetti. Bisogna avere una bassa tolleranza per le azioni che continuano a scendere.

Inoltre, bisogna avere un piano di uscita per decidere come chiudere un'operazione redditizia o perdente. Definisci come e perché uscirai. Dal momento che abbiamo usato il supporto per entrare nel trade, si può considerare l'uscita appena sotto un livello di resistenza a lungo termine. Una volta chiuso il trade, non preoccuparti di cosa farà il titolo dopo. Prendi i soldi e investi in altri titoli, ripetendo lo stesso processo, come discusso sopra.

Questo ci porta ad un'ultima linea guida su come scegliere le azioni:

  • Se compri sulla linea di supporto pianificando di uscire appena sotto la linea di resistenza, il potenziale di rialzo dovrebbe superare il rischio di ribasso. In molti casi, gli strateghi di mercato considerano il rapporto rischio/rendimento ideale per i loro investimenti circa 1:3, ovvero tre unità di rendimento atteso per ogni unità di rischio aggiuntivo. Gli investitori possono gestire il rischio/rendimento in modo più diretto usando gli ordini stop-loss e take-profit.

Abbiamo più di 2.000 CFD su azioni internazionali ed ETF tra cui scegliere - oltre ai nostri ThematiX, che sono i top trending stories e gli argomenti di interesse dei portafogli azionari. Se stai cercando l'ispirazione per un'azione su cui prendere posizione, considera l'utilizzo del nostro costruttore di portafoglio intelligente QuantX.

Investire in borsa: conclusioni

Comprare azioni o aprire posizioni di acquisto su azioni attraverso i CFD sono termini in qualche modo simili che alcune persone a volte usano in modo intercambiabile - ma ci sono differenze significative di cui devi essere consapevole prima di investire in azioni.

Investire in azioni attraverso la negoziazione di azioni tradizionali significa che stai prendendo la proprietà diretta delle azioni di una società. Questo ti renderà un azionista, rendendoti idoneo a ricevere diritti di voto e pagamenti di dividendi se la società li concede.

Dovrai impegnare l'intero valore delle azioni in anticipo perché la leva finanziaria non è disponibile. Anche se questo significa che potresti aver bisogno di più capitale iniziale per iniziare rispetto ai CFD, le tue perdite sono limitate a questo esborso iniziale. Detto questo, dovresti essere consapevole che potresti ricevere indietro meno di quanto hai investito inizialmente.

Investire in azioni attraverso i CFD significa che stai speculando sui movimenti di prezzo di un'azione - senza assumerne la proprietà diretta. I CFD sono prodotti a leva, il che significa che non è necessario impegnare l'intero valore della posizione. Ma tieni presente che la leva può aumentare sia i tuoi profitti che le tue perdite.

Con i CFD, puoi "comprare" (andare lungo) le azioni se pensi che il prezzo del titolo salirà, o puoi "vendere" (andare corto) se pensi che il prezzo del titolo scenderà. Andare allo scoperto con i derivati può essere un modo efficace per fare copertura contro i movimenti di prezzo al ribasso nel tuo portafoglio di investimenti senza leva finanziaria, o può essere un modo per generare profitti direttamente dalle azioni che stanno scendendo di valore. Ma quando vai allo scoperto le tue perdite potenziali sono teoricamente senza limiti, perché non c'è un limite all'aumento del prezzo di un titolo.

Scegliere tra comprare e possedere azioni o speculare sul movimento dei prezzi è una decisione che spetta a te come individuo - a seconda del tuo stile unico e di ciò che stai cercando di ottenere dai mercati. Se si tratta della possibilità di rendimenti lenti e costanti con un rischio minore, allora comprare azioni potrebbe essere preferibile. Se si tratta della possibilità di guadagni veloci con un rischio più alto, allora potresti preferire il trading di CFD su azioni.

Prima di iniziare ad investire in azioni, dovreste considerare l'utilizzo delle risorse educative che offriamo in CAPEX Academy o un conto di trading demo. CAPEX Academy ha molti corsi tra cui scegliere, e tutti affrontano un diverso concetto o processo finanziario - come le basi delle analisi - per aiutarti a diventare un trader migliore o a prendere decisioni di investimento più informate.

Il nostro conto demo è un luogo adatto per imparare di più sul trading con leva, e sarai in grado di ottenere una comprensione intima di come funzionano i CFD - così come cosa significa fare trading con la leva - prima di rischiare un capitale reale. Per questo motivo, un conto demo con noi è un ottimo strumento per gli investitori azionari che stanno cercando di fare una transizione al trading con leva.

Investire in azioni - FAQ

Qualche consiglio su come investire in azioni per i principianti?

Tutte le linee guida precedenti su come investire in azioni sono dirette ai nuovi investitori. Ma se dovessimo scegliere una cosa da dire ad ogni investitore principiante, sarebbe questa: non investire più di quanto puoi permetterti di perdere.

Si può diventare ricchi investendo in azioni?

Investire nel mercato azionario è uno dei modi migliori al mondo per generare ricchezza. Uno dei maggiori punti di forza del mercato azionario è che ci sono tanti modi per trarne profitto. Ma con l'eccitante ricompensa potenziale arriva anche un rischio significativo, specialmente se stai cercando di diventare ricco velocemente.

Quanto si dovrebbe investire in azioni la prima volta?

Non c'è un minimo per iniziare a investire, tuttavia, hai bisogno di almeno $100 - $1,000 per iniziare davvero bene. Se inizi con meno di 1.000 dollari, non sarai in grado di applicare una corretta gestione del rischio e del denaro.

Le informazioni contenute nel presente documento sono redatte da CAPEX.com e non costituiscono né devono essere interpretate come suggerimenti di investimento. Le informazioni di cui al presente documento costituiscono comunicazioni di marketing generali a scopo informativo e, in quanto tali, non sono state preparate nel rispetto dei requisiti di legge che promuovono le ricerche di investimento indipendenti. Inoltre, non sono soggette ad alcuna limitazione sulle transazioni condotte in anticipo rispetto alla divulgazione delle ricerche di investimento in questione.

Gli utenti / lettori non dovrebbero fare affidamento esclusivamente sulle informazioni qui presentate e dovrebbero fare le proprie ricerche / analisi anche leggendo la ricerca reale sottostante. Il contenuto è generico e non tiene conto di circostanze personali individuali, esperienza di investimento o situazione finanziaria attuale.

Pertanto, Key Way Investments Ltd non accetta alcuna responsabilità per eventuali perdite di trader a causa dell'uso e del contenuto delle informazioni presentate nel presente documento. Le prestazioni passate e le previsioni non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri.
Condividi quest'articolo